fbpx

Surrealismo caratteristiche e significato con le opere del Centre Pompidou da Magritte a Duchamp

Surrealismo caratteristiche : opere di Arp

Siamo andati a vedere per voi una mostra alla scoperta del Surrealismo con le sue caratteristiche e significato. Tale mostra si svolge a Pisa dal titolo "Da Magritte a Duchamp 1929: Grande Surrealismo del Centre Pompidou"  dove si assiste a un evento eccezionale. Per la prima volta l'Istituzione Francese da in prestito una serie di capolavori surrealisti di cui difficilmente si priva, dato che sono esposti nella collezione permanente della più importante istituzione dedicata all'arte del Novecento ovvero il Centre Pompidou. 

Che relazione c'è con gli artisti surrealisti francesi?

Questa mostra ci aiuta a conoscere e a vivere la straordinaria avventura di un avanguardia storica quella surrealista grazie all'esposizione di tantissime opere tra cui capolavori pittorici, sculture, oggetti surrealisti, disegni, collage, installazioni e fotografie. Il movimento surrealista è nato a Parigi negli anni '20  grazie al  suo fermento politico e culturale. Si può definire un movimento non solo francese ma di tutta la  francofonia. Ha toccato tantissimi campi artistici dall'arte, alla fotografia, al cinema, alla letteratura e nel movimento belga perfino la musica. E' una vera e propria mostra a tutto tondo.

Surrealismo caratteristiche e significato

Passiamo adesso all'analisi del Surrealismo con le sue caratteristiche attraverso il suo maggiore teorico André Breton  che nel "manifesto del surrealismo"  lo definisce come un automatismo psichico puro ovvero quel processo in cui il nostro inconscio (quella parte di noi che emerge durante i sogni) vive anche quando siamo svegli permettendo di associare libere parole, pensieri e immagini senza freni inibitori e scopi predeterminati.

Gli artisti surrealisti sono fortemente influenzati dal teoria psicoanalista di Freud e dal pensiero di Marx . Si occupano di tre tematiche fondamentali  "amore "(elemento essenziale della vita), "sogno e follia"  e "liberazione"  dalla convenzioni sociali.

I maestri del Surrealismo usano diverse tecniche per fare in modo di attivare il loro inconscio come il cadavre exquis (cadavere squisito), il frottage , il collage, l'assemblage e il dripping.

Quali sono i suoi esponenti ?

Surrealismo caratteristiche e esponenti
Esponenti del Surrealismo

I suoi esponenti sono letterati e pittori come Bréton, Magritte, Ernst, Duchamp, Salvatore Dalì, Yves Tangui e grandissimi fotografi come Lotar, Boifffard, Man Ray, Jean Painlevé, Claude Cahun . Essi dichiarano guerra alla ragione. La razionalità e la saggezza permette loro di vivere più a lungo ma in cambio di un esistenza che teme di varcare le soglie del visibile. Attraverso le loro opere surrealiste presenti all'interno della mostra e facente parte della collezione del Centre Pompidou possiamo capire il Surrealismo e le sue caratteristiche.

Artista Surrealista René Magritte

E' stato definito "le saboteur tranquille" per la sua abilità a farci dubitare del reale attraverso la sua stessa rappresentazione. Nell'estratto dal titolo "Les mots et les images" presente all'interno della mostra e  pubblicato nel 1929 su "La Révolution Surrealiste" propone una metamorfosi delle cose attuate a confronto con le parole.

Surrealismo Magritte Les Motes e les Images
Estratto dalla pagina "Les mots et les images" - CHEVAL
Surrealismo Magritte "Les Mots et_les_images n.2
Estratto dalla pagina "Les mots et les images"- n.2

Le parole di Magritte non danno significato all'oggetto del quadro , non hanno lo scopo di fornirci nessuna chiave di decodifica. Insinuano solo dentro di noi dubbi e domande sul legame tra l'oggetto e il nome.

Magritte descrive oggetti e brani assurdi, per esempio un paio di scarpe che si tramutano nelle dita di un piede. Gioca, inoltre, con spostamenti del senso usando sia accostamenti inconsueti, sia deformazioni irreali.

Surrealismo Magritte le model rouje
Magritte - Le model rouje 1935 Collezione Centro Pompidou

Artista surrealista Marcel Duchamp

Duchamp, rispetto a Magritte sposta la sua arte su un piano concettuale- etico dissacrante. Con la sua "Monna Lisa con i baffi" dissacra l'opera che lo affascina maggiormente. Non contento come ultima demistificazione aggiunge sotto l'immagine le cinque lettere "H.O.O.Q" che pronunciate di seguito in francese suonano come "Elle a chaud au cul".

Marcel-duchamp-lhooq-1919-1371
Marcel Duchamp - La Monna Lisa con i baffi

Artista surrealista Salvatore Dalì

Salvatore Dalì  ("Il surrealismo sono io") trasforma la sua fantastica o fantasmatica proiezione del "sogno" e del pensiero subcosciente o pre-cosciente in una visionaria pseudo realtà.

Surrealismo Dalì Sei apparizioni di Lenin su un pianoforte
Salvatore Dalì - Sei apparizioni di Lenin su un pianoforte

Nel 1929 irrompe sulla scena parigina insieme a Louis Bunuel realizzando il famoso cortometraggio "Un Chien Andalou". Costruito con la modalità della scrittura surrealista viene immediatamente notato dai membri del movimento surrealista che nè apprezzanno il carattere onirico delle immagini e i riferimenti alla poesia e alla psicoanalisi. Ecco  un estratto del cortometraggio!   Il video risulta particolarmente impressionante a causa della scena di apertura in cui si vede un occhio umano squarciato con un rasoio.

Artista surrealista Yves Tanguy

Pittore autodidatta ispirato dalle opere surrealiste di De Chirico. La sua pittura si focalizza sull'enigma e sulla visione interiore. Le sue opere portano in primo piano una realtà parallela. L'uomo e la natura si trasformano in esseri e forme misteriose.  La proiezione del sogno può risvegliare in noi qualcosa osservata durante la nostra attività onirica.  André Breton aggrega Tanguy al gruppo surrealista a causa del suo forte interesse verso i suoi famosi "paesaggi del dubbio" dipinti nel 1926 in rue de Château a Parigi.

Nel quadro "A quatre heures d'été, l'espoir ..." c'è uno spazio del tutto indefinito con le sue zone d'ombra e di luce reso attraverso grandi colate sinuose e fluide. Corpi fluttuanti come  germogli vegetali o embrioni animali ricordano le forme organiche di Arp e Dalì.

Artisti surrealisti - Yves Tanguy - A quatre heures d'éété, l'espoir ...
Yves Tanguy - A quatre heures d'été, l'espoir ... 1929

Artista surrealista Max Ernst

Max Ernst è famoso per le sue opere densamente simboliche. Pur essendo fortemente influenzato dall'inversione del senso e dalla tematica del sogno, la sua tecnica lo porta a invenzioni formali inedite che portano la pittura e la scultura a raggiungere nuovi orizzonti.  Le immagini hanno una loro struttura concreta e vivono attraverso una capacità inventiva e fantastica. Nel suo romanzo "Donna 100 teste" compare per la prima volta il suo personaggio Loplop, figura dominante ed enigmatica che assume le sembianze di un uccello. Questo personaggio si impone come il doppio dell'artista. Loplop appare nella sua opera "Loplop presenta una ragazza" del 1930. Una vecchia porta rivestita in gesso si funge da supporto per il suo discorso critico sulla pittura mimetica. All'interno della sua opera alcuni oggetti reali come una criniera di cavallo, una ruota metallica e un sasso sono privi della loro ambiguità decorativa.

Artisti surrealisti - Max Ernst
Max Ernst - Loplop presenta una ragazza

Di seguito il video che vi permette di immergervi nel fantastico mondo del movimento surrealista.