C’est la vie : L’italiano e i suoi francesismi

francesismo

Lo sapevate che noi italiani usiamo molto spesso parole della lingua francese? 

Molti vocaboli della lingua francese sono entrati a far parte integrante della lingua italiana nel lessico della gastronomia, della moda e dell'automobilismo. Pensiamo per esempio ai termini "Chauffer", "Croissant", "Toilette", "Tailler", "Chic".  I francesismi ci aiutano ad apprendere le prime regole di pronuncia e le correlazioni fra il "come si dice" e il "come si scrive". Il  francese, infatti,  si scrive in un modo e si pronuncia in un altro. Grazie ai francesismi possiamo conoscere la cultura francese e tante sue curiosità.

Per esempio quante donne oggi indossano il tailler. Ma lo sapevate che questa parola deriva dal fatto che la sua confezione si ispirava ai capi realizzati dal sarto "uomo"? "Tailler" era infatti il sarto maschile, "coutrier" il sarto femminile.

Simone Rovellini ha realizzato un cortometraggio dal nome "C'est la vie" proprio su questo tema. Prendendo spunto dallo stile fantastico del film "Il favoloso mondo di Amelie" ha costruito una trama in cui si diverte a usare i più famosi francesismi della lingua italiana. Questo cortometraggio è stato presentato al Festival Internazionale del film di Roma ed è disponibile su Youtube. Di seguito il video: